x
Questo sito non utilizza cookies di profilazione ma solo cookie tecnici per semplificare la vostra navigazione. Ti invitiamo a prendere visione della nostra Cookie Policy. Per bloccare i cookie vi invitiamo a cliccare QUI. Per autorizzarne l'uso potete premere OK o semplicemente continuare la navigazione del sito.
OK
DEFISCALIZZAZIONE ACCISE
DEFISCALIZZAZIONE ACCISE


Il nuovo Testo Unico delle Accise riporta alcune importanti novità in merito alla tassazione dell’energia. Pertanto diventa facoltà delle aziende, in cui avvengono determinati processi produttivi, fare domanda per ottenere l’esenzione del pagamento della tassa sulle accise.
Per usufruire dell’agevolazione fiscale occorre presentare una domanda al competente ufficio delle dogane e un’analisi specifica dei consumi degli stabilimenti produttivi, non tutti i consumi, infatti, possono essere esentati, ma è necessario, eseguire valutazioni approfondite per massimizzare i consumi esentabili.
Prepariamo e presentiamo la richiesta di esenzione presso le autorità di riferimento e seguiamo l’intero iter della pratica e, in casi particolari, aiutiamo le aziende a ottenere il rimborso delle accise indebitamente pagate fino a 24 mesi dalla richiesta. I nostri consulenti ti assistono durante i sopralluoghi dell’Agenzia delle Dogane sia in fase di istruttoria che nelle eventuali verifiche successive.

Molte aziende produttive non hanno ancora beneficiato della defiscalizzazione delle accise per i costi energetici relativo al ciclo produttivo, qui di seguito l’elenco delle aziende che potrebbero farne richiesta:

  • Produzione di conglomerato bituminoso
  • Produzione calcestruzzo e cemento
  • Produzione e lavorazione di vetro
  • Produzione di calce e malte
  • Produzione di ceramiche per sanitari e rivestimenti
  • Processi metallurgici e mineralogici
  • Frantumazione e lavorazione inerti
  • Fabbricazione del vetro
  • Fabbricazione di tubi, condotti, profilati